• Ultimi arrivi

  • Prossimi eventi

    Nessun evento in arrivo

  • Archivi

  • febbraio: 2014
    L M M G V S D
    « Gen   Mar »
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    2425262728  
  • Categorie

  • Da leggere in Rete!

  • Commenti recenti

    Una sitografia per i… su La Shoah raccontata ai (e dai)…
    dariotommaseo su I PAESI SI RACCONTANO, L…
    Accademia europea di… su MANGA OPEN DAY
    fb hacker online su Cuba, que linda es Cuba, mostr…
    a main hobbies su CITTADINI O SUDDITI? RIFLESSIO…
  • RSS Ultime recensioni

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
  • Amaci!

    Add to Technorati Favorites

    Culture Blogs - Blog Catalog Blog Directory

Quando crescere è difficile, se ne parla nel nuovo libro fantasy di Laura Bonalumi, al Quadrato, la biblioteca di Baranzate

Domenica 23 febbraio , ore 17. al Quadrato, la biblioteca di Baranzate, Laura Bonalumi presenta il suo libro: “la bambina dai capelli di luce e vento. “

Drammatizzazione a cura dell’attore Leo Oliveto.

Interverrà la scrittrice Valentina Tagliabue con un breve saggio.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Viola è una bambina di quelle che il mondo superficiale di oggi si ostina a chiamare “strane”. Perché ha una passione che esula da quelle che uniformano i suoi coetanei. Viola ama visceralmente la neve, i suoi paesaggi fatati, le geometrie perfette dei cristalli, le stupefacenti dendriti stellari e la decine e decine di parole inuit per definire la neve in ogni suo momento e trasformazione.
Viola non ama i computer, non gioca alla play, scrive a mano su un quaderno azzurro.
Viola ha genitori separati, una madre in affanno, un padre confuso, una sorella maggiore che si atteggia a stronza e un’amica “speciale”: Emily.
Emily che è viva, ma non lo è del tutto. Emily che le regala un fermaglio magico con un fiocco di neve. Emily che le chiede aiuto per tornare dal coma in cui è confinata. Viola sa che è un compito difficile, soprattutto perché nessuno le crederebbe se chiedesse aiuto. Eppure…

L’autrice ci regala pagine di poesia, momenti che strappano sorrisi, una nonna che tutti vorremmo e la fiducia nell’infinita capacità dei bambini di credere nella magia, di affidarsi alla vita, di accettare le sfide impossibili. E magari anche di vincerle, chissà.
Un romanzo per ragazzi che è stato definito crossover, perché un adulto può tranquillamente infilarsi nella stanza di Viola, stringersi con lei in una coperta e, armato di lente di ingrandimento, tremare di freddo nell’attesa che dalla finestra aperta entri la magia del fiocco di neve perfetto.

Dalla Recensione di : Laura Costantini

dal saggio di Valentina Tagliabue: “Crescere da diversi: vantaggi e disatri dell’essere ipersensibili in età scolare”

Cosa vuol dire esattamente essere “sensibili” ? lo si nasce o lo si diventa.? Una parte importante l’avrà poi il concetto di “evento straordinario” (simboleggiato nel libro da un vero incontro con un essere sovrannaturale), il fantastico e il magico, a cui l’individuo sensibile si aggrappa per superare il confronto con un mondo che percepisce come banale o minaccioso; parlerò di come si può accompagnare un bambino così nel percorso di crescita e come volgere a suo vantaggio queste sue caratteristiche

1 2 4 5

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: