• Ultimi arrivi

  • Prossimi eventi

    Nessun evento in arrivo

  • Archivi

  • febbraio: 2010
    L M M G V S D
    « Gen   Mar »
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
  • Categorie

  • Da leggere in Rete!

  • Commenti recenti

    Una sitografia per i… su La Shoah raccontata ai (e dai)…
    dariotommaseo su I PAESI SI RACCONTANO, L…
    Accademia europea di… su MANGA OPEN DAY
    fb hacker online su Cuba, que linda es Cuba, mostr…
    a main hobbies su CITTADINI O SUDDITI? RIFLESSIO…
  • RSS Ultime recensioni

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
  • Amaci!

    Add to Technorati Favorites

    Culture Blogs - Blog Catalog Blog Directory

Concorso letterario per ragazzi e adulti

La Biblioteca Comunale di Corbetta presenta la 7ma edizione del suo concorso letterario dal titolo “Scrivere, che passione!”. Ci sono tre sezioni (due riservate alle scuole secondarie e una aperta a tutti) con premi fino a 250 euro.

I partecipanti devono presentare un racconto inedito che deve iniziare con uno di questi incipit:

Il paese in cui viveva Luca il Ferroviere si chiamava Speropoli ed era piccolissimo, straordinariamente
piccolo in confronto ad altri paesi, come ad esempio l’Italia, l’Africa e la Cina. Era grande più o meno il doppio di casa nostra.

Michael Ende – Le avventure di Jim Bottone

Quando sarò grande, scriverò un romanzo sulla mia vita. La prima parte racconterà deimiei primi undici anni, e so già come va a finire…
Bianca Pitzorno – Tornatràs

La bottiglia venne lanciata in acqua in una calda sera estiva, poche ore prima che incominciasse a piovere. Naturalmente si sarebbe rotta se fosse stata gettata in terra, ma, sigillata con cura e affidata al mare, si trasformò in un natante dei più sicuri, in grado di attraversare uragani e burrasche tropicali, e di galleggiare sulle correnti più pericolose. Era l’involucro ideale per il messaggio che custodiva al suo interno, un messaggio spedito per esaudire una promessa.
Nicholas Sparks – Le parole che non ti ho detto

Io intraprendo la narrazione di avventure che a molti parranno incredibili e della maggior parte delle quali sono stato io stesso testimonio oculare.
Friedrich Schiller – Il visionario

Cacho Salinas odiava i polli, le galline, le anatre, i tacchini, qualunque bestia avesse le piume, ma si fermò lo stesso davanti alla rosticceria in cui giravano lentamente una quarantina di Broiler in fila come soldati cibernetici in Guerre Stellari.
Luis Sepúlveda – L’ombra di quel che eravamo

Una buona occasione nella vita si presenta sempre. Il problema è saperla riconoscere e a volte non è facile. La mia, per esempio, aveva tutta l’aria di essere una maledizione.
Tiziano Terzani – Un indovino mi disse

Siamo arrivati con il vento del carnevale. Un vento tiepido per febbraio, carico degli odori caldi delle frittelle sfrigolanti, delle salsicce e delle cialde friabili e dolci cotte alla piastra proprio sul bordo della strada, con i coriandoli che scivolano simili a nevischio da colletti e polsini e finiscono sui marciapiedi come inutile antidoto contro l’inverno. C’è un’eccitazione febbrile nella folla disposta lungo la stretta via principale, i colli che si allungano per vedere il carro fasciato di carta crespata, con i suoi nastri svolazzanti e le coccarde di cartoncino.
Joanne Harris – Chocolat

La signora avrà avuto sessanta, sessantacinque anni. La guardavo, steso su una sdraio di fronte alla piscina di un circolo sportivo all’ultimo piano di un moderno edificio da dove, attraverso grandi finestre, si vede tutta Parigi.
Milan Kundera – L’ immortalità

Quest’anno l’estate è stata calda ed in agosto addirittura torrida ed afosa. Sembrava un’estate di tanti anni fa, quand’ero ragazzo, ma allora dopo ferragosto cominciava a soffiare, sovente, un vento tiepido e tempestoso che annunciava i temporali e le piogge di fine mese. Quel vento mi faceva carezze improvvise e nelle narici mi giungeva il profumo di terra bagnata, un odore che giungeva da lontano, dalle montagne forse.
Marco Brugola – La bella estate

A dar retta ai libri, non ci sarebbe cosa più bella, più deliziosa, più consentanea alla natura umana del lavoro; interrogata invece la realtà, nulla è più aspro, più ripugnante di esso.
Carlo Alberto Pisani Dossi – Il Campionario

I racconti dovranno pervenire alla biblioteca di Corbetta entro il 27 marzo 2010: tutti i dettagli qui. In bocca al lupo ai partecipanti!

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: