• Ultimi arrivi

  • Prossimi eventi

    Nessun evento in arrivo

  • Archivi

  • febbraio: 2010
    L M M G V S D
    « Gen   Mar »
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
  • Categorie

  • Da leggere in Rete!

  • Commenti recenti

    Una sitografia per i… su La Shoah raccontata ai (e dai)…
    dariotommaseo su I PAESI SI RACCONTANO, L…
    Accademia europea di… su MANGA OPEN DAY
    fb hacker online su Cuba, que linda es Cuba, mostr…
    a main hobbies su CITTADINI O SUDDITI? RIFLESSIO…
  • RSS Ultime recensioni

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
  • Amaci!

    Add to Technorati Favorites

    Culture Blogs - Blog Catalog Blog Directory

Novità per grandi e piccoli

Molti romanzi e saggi e qualche nuovo libro per bambini! Vieni a scoprirli in biblioteca o prenotali dal nostro catalogo.

copertina Veritas / Patrizia Mintz
Mintz, Patrizia
Milano : Piemme, c2010 274 p. ; 22 cm

Un giorno come tanti altri, quello, per il vice questore Michele Arlia, sulla cinquantina, napoletano trapiantato nella capitale e, soprattutto, decisamente lontano dallo stereotipo del poliziotto atletico e senza cervello. Come ogni mattina è alla sua scrivania, con la pipa in bocca, spenta, purtroppo, la giacca già macchiata alle dieci e il cigolio della sedia a ricordargli che è ora di perdere almeno uno dei suoi centoquaranta chili. E poi, quella maledetta telefonata: a San Clemente una turista americana ha denunciato la scomparsa del marito durante una visita guidata e il caso ricade sotto la giurisdizione di Arlia. Più scocciato all’idea di dover lasciare le comodità dell’ufficio che preoccupato dal caso – ordinaria amministrazione – il vice questore raggiunge il luogo della sparizione. Ad attenderlo, un’atroce scoperta: all’interno della nicchia ricavata in una parete giace l’uomo scomparso. Il corpo pare essere stato oggetto di un sadico rituale: evirato, con una ferita profonda sotto la scapola destra, le narici completamente ustionate. Per Arlia sarà il primo di una serie di omicidi che prevedono tutti questa stessa procedura. Solo la sua passione per la storia dell’arte e per l’archeologia lo porterà a capire che i delitti sono legati all’antico culto di Mithra e che i luoghi di sepoltura costituiscono un disegno ben preciso che collega i sotterranei romani. La sua è una lotta contro il tempo e contro un assassino che pare volerlo coinvolgere in un gioco perverso.


copertina Le figlie del libro perduto : romanzo / Katherine Howe ; traduzione di Valentina Daniele
Howe, Katherine
Milano : Salani, 2009 427 p. ; 22 cm

Connie Goodwin, giovane e brillante dottoranda all’Università di Harvard, è impegnata in una ricerca sui processi di Salem, nel New England, che alla fine del diciassettesimo secolo videro più di centocinquanta persone accusate di stregoneria. Ma durante l’estate è costretta a trasferirsi fuori città per sistemare e vendere la vecchia casa di famiglia. All’inizio contrariata, Connie scopre che l’antica dimora contiene strani e preziosi tesori: non ultima, una Bibbia da cui cade una chiave dal fusto cavo, al cui interno è nascosto un pezzetto di carta ingiallita con su scritto Deliverance Dune. Un nome legato non solo ai processi su cui Connie sta indagando, ma anche alla sua famiglia, a un segreto custodito da generazioni di donne e tramandato attraverso un libro proibito: un Libro delle Ombre, depositario di un sapere arcano e sovrannaturale, ormai perduto. Ma un filo rosso lega quel passato oscuro e terribile al presente: e mentre Connie, tormentata dalle visioni, cerca disperatamente di risolvere il mistero, qualcun altro è in cerca del libro perduto, e per ottenerlo è disposto a tutto, anche a ricorrere a una maledizione da cui non c’è scampo…


copertina Delfini / Banana Yoshimoto ; traduzione di Alessandro Giovanni Gerevini
Yoshimoto, Banana
Milano : Feltrinelli, 2010 175 p. ; 22 cm

Kimiko, giovane scrittrice di romanzi d’amore, esce con Gora. Una sera, dopo una visita all’acquario di Tokio per vedere i delfini, fanno l’amore, ma Kimiko capisce subito che la loro storia non ha futuro; Gora convive infatti con un’altra donna, più grande di lui e dalla quale non vuole separarsi. Kimiko decide allora di abbandonare Tokio per trovare rifugio in un tempio vicino al mare, dove conosce Marni, ragazza dalle doti soprannaturali. È da lei che viene a sapere di essere incinta. Le notti di Kimiko, i suoi sogni, si popolano di delfini, meravigliose creature che l’accompagnano, insieme ad Akane, la bambina che porta in grembo, verso un futuro che non si era immaginata.


copertina Perché l’olocausto non fu fermato : Europa a America di fronte all’orrore nazista / Theodore S. Hamerow ; traduzione di Ulisse Mangialaio
Hamerow, Theodore S.
MMilano : Feltrinelli, 2010 491 p. ; 22 cm

È ormai noto che la notizia dello sterminio sistematico degli ebrei ad opera dei nazisti circolava in Europa e negli Stati Uniti fin dal 1942. Eppure ci vollero tre lunghi anni prima che si ponesse fine alla barbarie del genocidio. Nel frattempo, nessuna azione militare specificamente finalizzata a sabotare la macchina nazista dell’orrore. Nessuna iniziativa diplomatica esplicitamente rivolta a fermare la mano degli aguzzini. Anzi, l’accoglienza di rifugiati ebrei in fuga dalla Germania fu resa ancor più difficile e le porte delle frontiere si chiusero per loro quasi ermeticamente. Perché? Theodore Hamerow fornisce a questo inquietante interrogativo storico una risposta sgradevole ma molto precisa: l’Olocausto non fu fermato prima perché anche le democrazie occidentali furono percorse al loro interno da una fortissima ondata di antisemitismo, che impedì ai governi di prendere misure concrete in soccorso degli ebrei. Perfino negli Stati Uniti, si tentò di far passare le notizie sullo sterminio per semplice propaganda e la questione ebraica come un problema locale. Frutto di un vastissimo lavoro d’archivio, il libro di Hamerow documenta per la prima volta in modo sistematico perché l’Occidente lasciò mano libera alla follia omicida nazista. Con una conclusione amara: pur sconfitto, Hitler in un certo senso ha vinto perché è riuscito a spazzare via gli ebrei dall’Europa.


copertina Come insegnare a mamma e papà ad amare i libri per bambini / testi di Alain Serres ; illustrazioni di Bruno Heitz
Serres, Alain
Roma : Nuove Edizioni Romane, 2009 59 p. : in gran parte ill. ; 18×20 cm

Un albo illustrato originale e inatteso, pieno di idee che aiutano i giovani lettori a dire ai grandi quanto gli fa bene leggere ! E anche un albo che mostra quanta luce può brillare in un buon libro per bambini, per la felicità dei piccoli, ma anche per quella dei loro genitori. Età di lettura: da 7 anni.


copertina L’Italia in lungo e in largo

Novara : De Agostini, c2005 223 p. : ill. ; 28 cm

copertina Morte tra i ghiacci / Lincoln Child ; traduzione di Adria Tissoni
CHILD, Lincoln
Milano : Rizzoli, 2010 374 p. ; 23 cm

Doveva essere una spedizione di routine, quella dello scienziato Evan Marshall nel cuore del Alaska. Il ghiacciaio del Mount Fear, in lento ma inesorabile scioglimento, sembrava l’ideale per le sue ricerche sui cambiamenti climatici. Ma l’imponente montagna, che i nativi Tunit credono abitata da spiriti della natura vendicativi e intoccabili, riserva all’equipe di Marshall una sorpresa di tutt’altro genere: quando una grossa lastra di ghiaccio si stacca da un fianco, un enorme occhio giallo appare a fissarli. È una spaventosa creatura preistorica, quella che Marshall e i suoi hanno scoperto, un animale finora sconosciuto rimasto per millenni prigioniero dei ghiacci. Un ritrovamento senza precedenti, che accende immediatamente l’interesse del rapace network televisivo che finanzia le ricerche di Marshall. Ma quando, nel buio della notte artica, il corpo della bestia scompare, e intanto vengono ritrovati i cadaveri sventrati di tre membri della troupe, il monito dei nativi risuona finalmente in tutta la sua inascoltata e profetica saggezza: la montagna si è ribellata all’avidità degli uomini, risvegliando da un sonno senza tempo un mostro che doveva restare sepolto nelle sue profondità. E che è tornato per spargere terrore, uccidere e, forse, mettere in discussione per sempre le certezze più radicate della nostra civiltà. Dal maestro degli intrecci scientifico-soprannaturali, un thriller di sorprendente intensità, che paralizza e atterrisce, muovendosi al ritmo concitato della paura e mostrandoci come lo scontro tra scienza moderna e sapienza antica possa, a volte, rivelarsi fatale.


copertina La lenta fine di Luciana B. : romanzo / Guillermo Martinez ; traduzione di Jole Da Rin
Martinez, Guillermo
Milano : Mondadori, 2010 189 p. ; 23 cm

Sono passati dieci anni da quando lo scrittore e io narrante ha visto per l’ultima volta Luciana B., allora seducente studentessa universitaria poco più che ventenne. L’aveva assunta per un mese come dattilograta perché, essendosi fratturato un polso, lo aiutasse nella stesura di uno dei suoi primi romanzi, e aveva finito con l’innamorarsene. La loro intesa però si era interrotta sul nascere, e Luciana era tornata al normale lavoro di segretaria personale di un giallista di successo di nome Kloster, con cui si manteneva agli studi. Ora Luciana torna prepotentemente nella vita dell’io narrante per chiedergli a sua volta aiuto, sapendo che lui è l’unico che può crederle. Non resta più niente della bella e allegra ragazza di un tempo. Oggi lei è una donna disperata e precocemente sfiorita. Ha visto morire i suoi cari uno dopo l’altro in circostanze apparentemente accidentali: il fidanzato, i genitori, il fratello. Ma è convinta che dietro la regolarità metodica dei decessi si nasconda un piano omicida, che proprio Kloster avrebbe messo in atto per vendicarsi del rifiuto che lei ha opposto alle sue morbose pretese sessuali. Il timore di Luciana è di essere la prossima della lista, insieme alla sorella minore. Perciò vive nel terrore, scrutando ogni ombra e ogni persona che attraversi il suo cammino. E solo ossessione la sua, oppure Kloster ha davvero ideato la più diabolica delle vendette?


copertina Il libro che la mafia non ti farebbe mai leggere : oltre il muro dell’omertà: le relazioni politiche e le basi culturali dell’organizzazione criminale più potente del mondo / Vincenzo Ceruso
Ceruso, Vincenzo
Roma : Newton Compton, 2009 312 p. ; 22 cm

Estorsioni, sequestri, spaccio di droga, infiltrazioni nel mondo della politica e controllo pressoché assoluto degli appalti. La mafia è tutto questo e molto altro ancora. Ma non solo. Questo libro, per la prima volta in Italia, indaga il “terzo livello” di Cosa nostra e, andando al di là del fatto criminale puro e semplice, esplora i modi in cui si è formato il sistema di idee che ha cementato ‘onorata società infettando luoghi insospettabili come i tribunali, le redazioni dei giornali, le aule parlamentari, le sagrestie e i salotti dell’alta borghesia. È qui, infatti, che hanno preso corpo le diverse narrazioni del fenomeno mafioso. Qui è nato il “terzo livello”. Si tratta del livello decisionale e, più ancora, del livello politico-culturale della “terribile setta”. Un’organizzazione di assassini che fa della segretezza uno dei suoi principi basilari ma che ha saputo costruire e imporre il proprio modus vivendi persino agli ambienti cosiddetti “normali”.


copertina L’ alba ci colse come un tradimento : gli ebrei nel campo di Fossoli : 1943-1944 / Liliana Picciotto
Picciotto, Liliana
Milano : Mondadori, 2010 XII, 294 p. ; 23 cm

Fossoli, frazione di Carpi, fu lo scenario “inconsapevole” di una delle pagine più cupe della nostra storia: qui fu attivo, tra il dicembre e i primi giorni dell’agosto 1944, un campo di concentramento in cui vennero reclusi 2844 ebrei arrestati in tutta l’Italia centrosettentrionale sotto l’occupazione nazista. In quel periodo nel nostro paese giunse al culmine l’offensiva fascista contro gli ebrei che, iniziata con le leggi razziali del 1938, conobbe una brutale accelerazione con la Repubblica sociale. I governanti italiani scelsero infatti di adeguare la propria politica antiebraica a quella dell’alleato-occupante, che aveva già messo in atto autonomamente una serie di retate in diverse città nell’autunno del 1943. Il 30 novembre emanarono dunque un provvedimento che prescriveva l’arresto degli ebrei, cui sarebbe stato confiscato ogni bene, e il loro trasferimento in un unico luogo, individuato nel complesso di Fossoli, in precedenza utilizzato come campo per prigionieri di guerra e destinato anche ad altri internati, come i detenuti politici. Le autorità di Salò e quelle del Terzo Reich definirono una sorta di divisione dei compiti: gli italiani si occuparono dell’arresto e dell’internamento degli ebrei; i tedeschi, che dal marzo assunsero anche formalmente il comando del campo di concentramento, ne organizzarono la progressiva deportazione verso i lager in Germania e Polonia, attuata con modalità disumane.


copertina Il bambino che corre nel vento / Andrea Busfield ; traduzione di Federica Merani
Busfield, Andrea
Milano : Piemme, 2010 335 p. ; 21 cm

Fawad ha undici anni ed è “nato all’ombra dei talebani”, come gli ripete sempre sua madre, Mariya. Non gli è chiaro cosa significhi esattamente, perché lei non aggiunge altro. Severa e taciturna, non parla mai della famiglia perduta: il marito e il figlio più grande, uccisi, e la figlia rapita dai talebani. Solo di tanto in tanto solleva lo sguardo dal cucito e rievoca i tempi felici, che nei suoi racconti hanno i colori di stanze dai cuscini rosso cremisi e di un giardino dalle rose gialle. Fawad pensa che la mamma, con le immagini che si inventa, potrebbe fare la poetessa, se solo sapesse scrivere, e invece è costretta a fare le pulizie nelle case dei ricchi per tirare avanti. Mentre lei è persa nel buio dei ricordi, Fawad corre nel vento e nel sole polveroso delle strade di Kabul, dove, insieme ai suoi amici, si inventa ogni giorno nuovi trucchi per alleggerire le tasche degli stranieri di passaggio. Fino al giorno in cui Mariya trova impiego presso tre occidentali: Geòrgie, operatrice di una ONG; May, ingegnere; James, giornalista. Raccolto il poco che hanno – un lenzuolo, il Corano e qualche straccio – madre e figlio si trasferiscono a casa di quegli estranei. Per Fawad sarà la scoperta di un nuovo mondo, che suscita in lui un misto di curiosità e diffidenza. Ma capirà anche che è impossibile sfuggire completamente alle tenebre, e lui stesso si troverà a fare i conti con l’ombra dei talebani quando questa tornerà a minacciare le persone che più ama.


copertina Dentro un mondo nuovo / Giorgio Pasotti
Pasotti, Giorgio
Milano : Mondadori, 2010 127 p. ; 22 cm

“Che pensassero quello che volevano. Per me valeva la pena provare altro. Avevo studiato Wushu per quindici anni, era la mia passione, sentivo di dover continuare.” Invece di intrupparsi in un treno Bergamo-Milano alla ricerca di una laurea o di un lavoro, il diciannovenne Pasotti decide di mettere alla prova il suo titolo di campione nazionale di Wushu, antica disciplina orientale, nel modo più spettacolare, iscrivendosi all’Università di Educazione Fisica di Pechino, roccaforte del sapere tradizionale della Cina. L’impatto con la Cina degli anni Novanta, ancora chiusa nella miseria diffusa del comunismo reale, è un calcio in faccia, ma si rivela la prima lezione di un addestramento, fisico e dell’anima, durato tre anni. Lo studente Pasotti si fa forza e comincia a seguire le lezioni di mandarino, medicina e Wushu. Nel giro di qualche mese adatta il suo bioritmo alla vita studentesca cinese sveglia alle 5.30 e luci spente alle 21.30, bagno alla turca e docce ghiacciate – nel mezzo di allenamenti durissimi e studio intenso. In quegli anni di isolamento marziale vivrà la trasformazione da ragazzino a maestro d’armi, conseguendo l’accesso all’Elite Class di Wushu e conquistando alcuni trofei sportivi in terra cinese. Ma non ci sono solo tè verde e muscoli in questo libro. Ci sono tante piccole storie di amicizia, amore e sesso, e l’occasione che gli aprirà gli occhi sul suo futuro professionale.


copertina I vostri figli hanno bisogno di voi : perché i genitori oggi contano più che mai / Gordon Neufeld, Gabor Maté ; prefazione di Marida Lombardo Pijola
Neufeld, Gordon
Torino : Il Leone Verde, 2009 370 p. ; 21 cm

Uno psicologo e un medico uniscono le proprie forze per affrontare una delle tendenze più allarmanti e fraintese del nostro tempo: i coetanei che prendono il posto dei genitori nella vita dei figli. Il dottor Neufeld ha dato a questo fenomeno il nome di “orientamento ai coetanei”, riferendosi con esso al fatto che bambini e ragazzi tendono a rivolgersi ai coetanei peravere indicazioni rispetto ai valori, al senso di ciò che è giusto o sbagliato, all’identità e ai codici di comportamento. Ma questo orientarsi ai coetanei deteriora la coesione familiare, impedisce un sano sviluppo del bambino, avvelena l’atmosfera scolastica, e favorisce la crescita di una cultura giovanile aggressiva, ostile e sessualizzata. Questo libro aiuta i genitori – insieme con gli insegnanti e gli operatori sociali – a comprendere la natura inquietante del fenomeno e fornisce soluzioni per ristabilire la giusta preminenza del legame spontaneo che unisce genitori e figli. I concetti, i princìpi, e i consigli pratici in esso contenuti daranno ai genitori il potere e la forza di essere per i propri figli ciò che la natura ha inteso: la fonte vera di contatto, sicurezza e calore.


copertina La vita autentica / Vito Mancuso
Mancuso, Vito
Milano : R. Cortina, 2009 171 p. ; 21 cm

“Era un uomo!” dice Amleto a Orazio a proposito del padre defunto. Ma che cosa fa di qualcuno “un uomo”, qual è la caratteristica che, persino di fronte a un nemico mortale, ci fa sentire in presenza di un “vero uomo”? Per Vito Mancuso, tutto dipende dalla sincerità verso di sé. Le menzogne che impediscono alla nostra vita di essere autentica sono la conseguenza inevitabile delle menzogne che diciamo a noi stessi. È la verità verso di sé la fonte di ciò che trasforma una vita disordinata e falsa in una vita autentica.


copertina Gnam! / Leen Van Durme
Durme, Leen : van
Cornaredo : Il Castello; Amsterdam : Clavis, c2010 1 v. : in gran parte ill. ; 16×16 cm

Che cosa mangerà l’anatra? Gnam! Un libro che mostra cosa mangiano gli animali. Età di lettura: dai 12 mesi


copertina Quack! / Leen Van Durme
Durme, Leen : van
Cornaredo : Il Castello; Amsterdam : Clavis, c2010 1 v. : in gran parte ill. ; 16×16 cm

Conosci i versi degli animali? Come fa l’anatra? Un libro sui versi degli animali. Età di lettura: dai 12 mesi

Annunci
Articolo precedente
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: