• Ultimi arrivi

  • Prossimi eventi

    Nessun evento in arrivo

  • Archivi

  • febbraio: 2010
    L M M G V S D
    « Gen   Mar »
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
  • Categorie

  • Da leggere in Rete!

  • Commenti recenti

    Una sitografia per i… su La Shoah raccontata ai (e dai)…
    dariotommaseo su I PAESI SI RACCONTANO, L…
    Accademia europea di… su MANGA OPEN DAY
    fb hacker online su Cuba, que linda es Cuba, mostr…
    a main hobbies su CITTADINI O SUDDITI? RIFLESSIO…
  • RSS Ultime recensioni

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
  • Amaci!

    Add to Technorati Favorites

    Culture Blogs - Blog Catalog Blog Directory

Tante novità in biblioteca

Gli ultimi acquisti della biblioteca di Baranzate, tutti prenotabili dal nostro catalogo.

copertina Un grande gelo / Arnaldur Indridason ; traduzione di Silvia Cosimini
Indridason, Arnaldur
Parma : U. Guanda, 2010 300 p. ; 22 cm

In una Reykjavik avvolta nella coltre di un inverno che sembra il più freddo di sempre, l’agente Erlendur Sveinsson affronta un caso che lo costringe a confrontarsi con i fantasmi di quel passato che lo tormenta da una vita. La morte di Elias, dieci anni, madre thailandese e padre islandese, trovato accoltellato in mezzo alla neve in un giardino, lo tocca nel profondo. Non è solo l’ennesimo omicidio su cui investigare, è una vicenda che alimenta in lui l’angoscia per quel fratello perso da piccolo nella brughiera nel pieno di una bufera… Non c’è tempo, però, di abbandonarsi ai ricordi dolorosi: il burbero poliziotto e la sua squadra iniziano un delicato lavoro di indagine. Il fratellastro di Elias è scomparso: sarà implicato nella morte del piccolo o semplicemente teme per la propria vita? Da colloqui e interrogatori a compagni e insegnanti a poco a poco emerge una realtà di tensioni razziali e di scontento fino ad allora nascosta sotto la superficie dell’immagine liberale e multiculturale che l’Islanda si vanta di avere. Nessuna pista viene trascurata, dalle bande neonaziste allo spaccio di droga, alla pedofilia, ma la verità è molto più semplice…


copertina Ossa / Jonathan Kellerman
Kellerman, Jonathan
Roma : Fanucci, 2010 409 p. ; 23 cm

La telefonata anonima che indica la presenza di un cadavere nella palude alza il velo su una serie di delitti misteriosi. Il primo corpo a essere ritrovato è quello di una giovane pianista a cui è stata amputata una mano, ma presto le indagini porteranno a scoprire che si tratta solo dell’ultima follia di una mente distorta. Altre tre donne uccise e sottoposte alla stessa mutilazione e il rinvenimento di ossa umane conservate con cura inducono il tenente Milo Sturgis a rendersi conto che Los Angeles è sotto l’assedio di un pericoloso killer. Aiutato dall’amico psicologo Alex Delaware e dal giovane detective Moses Reed, il tenente è convinto che le tessere di questo rompicapo non combacino: le donne uccise sono tutte prostitute, tranne l’ultima vittima, la cui morte sembra fuori luogo nel quadro degli “omicidi della palude”. Il profilo mentale dell’ipotetico serial killer non risponde a molti degli interrogativi che l’avanzare delle indagini pone, e sarà necessario guardare al di là dei sospetti di un semplice atto di follia per considerare l’ipotesi che dietro tutto ciò ci sia una mente ancora più sinistra. Non esistono risposte facili, ma la più oscura delle pulsioni può alimentare il più subdolo dei nemici.


copertina Una grazia infinita / Danielle Steel ; traduzione di Grazia Maria Griffini
Steel, Danielle
[Milano] : Sperling & Kupfer, 2010 394 p. ; 23 cm

Un violento terremoto, a San Francisco, travolge il destino di quattro personaggi, diversissimi fra loro, ma uniti dalla casuale partecipazione a un elegante ballo di beneficenza nel grattacielo del Ritz: la bella moglie di un finanziere in rovina, una giovane stella del pop, un corrispondente di guerra rovinato dal-l’alcoì, una suora dalla vocazione vacillante. La tragedia della città offre loro l’occasione di cambiare radicalmente la propria esistenza.


copertina In the kitchen / Monica Ali ; traduzione di Grazia Gatti
Ali, Monica
Milano : Il Saggiatore, 2010 590 p. ; 22 cm

Nella cucina di un ex hotel di lusso nel pieno centro di Londra, lo chef Gabriel “Gabe” Lightfoot cerca di tenere sotto controllo una caotica squadra di cuochi, garzoni e lavapiatti. La sua pazienza è messa a dura prova dalle contrastanti richieste di un vivace staff multinazionale, un management insistente e partner d’affari con cui progetta di nascosto di aprire un suo ristorante. Ma, a dispetto di tutte queste pressioni, il duro lavoro sembra dare i suoi frutti. Finché la scoperta del cadavere di un garzone ucraino nella cantina dell’albergo altera il fragile equilibrio della vita di Gabriel, già gravata da un padre malato di cancro, da una fidanzata che vorrebbe sposarsi e da un padrone che conduce affari illegali sotto i suoi occhi. Entra in scena Lena, un’attraente bielorussa misteriosamente legata alla morte del garzone. Sotto la sua influenza, Gabriel prenderà delle decisioni le cui conseguenze modificheranno il corso della sua vita e il futuro che pensava di desiderare. “In the Kitchen” è il seguito ideale di “Brick Lane”: uno sguardo cinico e rivelatore sul quel melting pot che è l’esistenza contemporanea. Un libro che conferma il talento di Monica Ali come acuta osservatrice dei drammi della vita moderna.


copertina Cercando Alice / Camilla Trinchieri ; traduzione di Erika Bianchi
Trinchieri, Camilla
Milano : Marcos y Marcos, 2010 333 p. ; 21 cm

Quanti tradimenti può sopportare una donna? Il primo è un classico: il marito, diplomatico italiano a Praga, si lascia tentare dalla bella di turno, senza passione, così, come si beve una coppa di champagne. Gli altri tradimenti sono più subdoli, ancora più mortificanti per Alice. Lei aveva lasciato gli Stati Uniti per amore, seguendo il marito in Europa in pieno nazismo. Ora che il sogno è finito si vede negare anche la libertà di movimento, il desiderio di allontanarsi con i figli da una guerra che sente profondamente ingiusta. Bloccata nella Roma fascista, al rombo dei bombardieri alleati, Alice tenta di difendere la famiglia che le resta, di mantenersi lucida e combattiva nonostante tutto. Fugge verso la Svizzera e la libertà, ma scompare nel nulla in una notte gelida, mentre valica le montagne con le figlie Susan e Claire. Il marito sostiene che è stata uccisa da una guardia di confine, ma la figlia Susan ricorda bene di non aver udito spari, né grida. Dodici anni dopo quella tragica notte, Susan aspetta un figlio. Ha bisogno di fare chiarezza sulla fine misteriosa di sua madre, non si accontenta più di mezze verità. Vuole sapere.


copertina Strano l’amore / Andrea Manni
Manni, Andrea
Roma : E/O, c2010 216 p. ; 21 cm

Nino ha quarantuno anni. Vive con allegria, spensieratezza, leggerezza e ha una vita sessuale piuttosto intensa. Ha una piccola libreria, dove lavora. È simpatico, divertente, buffo e intelligente. Come dice lui stesso: è ostaggio della propria irrequietezza, anzi, è ostaggio dell’Autonomia dell’Irrequietezza, perché l’irrequietezza è autonoma. Rifugge le storie d’amore importanti. Lui nell’Amore non ci crede. Fin quando nella sua vita non arriva Clelia… e inizia una bellissima storia d’amore. Una storia d’amore da romanzo d’appendice. Bella, leggera, appassionata, allegra e grondante di felicità. Ma c’è un problema: Clelia, oltre a essere una donna straordinaria, è uguale a Nino. Sono due single convinti che non hanno intenzione di avere rapporti seri. Come ne usciranno? L’amore fa paura, anche quando è una commedia sofisticata.


copertina Conspirata / Robert Harris ; traduzione di Stefano Viviani
HARRIS, Robert
Milano : Mondadori, 2010 442 p. ; 23 cm

Roma, 63 a.C. Mancano appena due giorni all’investitura di Marco Tullio Cicerone a console di Roma, quando nelle acque del Tevere viene ritrovato il corpo di un ragazzino orrendamente mutilato. Tutto lascia credere che si sia trattato di un sacrificio umano. Ma davvero dietro l’orrendo delitto ci sono i Galli, come sospetta qualcuno, oppure il responsabile è da cercare dentro le stanze del potere romano? Una cosa è certa: questo omicidio è un cattivo presagio alla vigilia del consolato e sembra gettare una maledizione sulla Repubblica. Poche ore dopo il ritrovamento del cadavere, Cicerone è chiamato a difendere un vecchio senatore accusato di alto tradimento, commesso più di trent’anni prima: una prova di lealtà verso la vecchia aristocrazia che potrebbe attirargli molti nemici. L’accusa è chiaramente pretestuosa, e nasconde le reali intenzioni di Giulio Cesare, l’eterno rivale di Cicerone, dal quale lo dividono visione etica e politica. Ma in una città che sta per conquistare un immenso impero sono in molti a contendersi il potere. Personaggi del calibro di Pompeo, Crasso, Catone, Catilina sono pronti a tutto per difendere i rispettivi interessi e ottenere privilegi. Alleanze e tradimenti, crudeltà e sotterfugi sono all’ordine del giorno, e la grave crisi economica rende ancora più incombente il rischio di una guerra civile.


copertina Il corpo nero / Dominique Manotti ; traduzione di Ester Borgese
Manotti, Dominique
Milano : Tropea, 2010 287 p. ; 22 cm

Parigi, 6 giugno 1944, lo sbarco alleato in Normandia scuote una città paralizzata da quattro anni di occupazione nazista. Le Ss, il “corpo nero”, hanno instaurato un regime di terrore e saccheggio, di cui approfitta una cerchia di industriali, politici e affaristi senza scrupoli, che si ubriaca di champagne e piaceri in esclusivi salotti borghesi. Dove regna il compromesso, tutti hanno qualcosa da nascondere, e proprio Dora Belle, ex prostituta ora diva del cinema e amante di un gerarca nazista, deve destreggiarsi fra la giovane figlia, partigiana della Resistenza, e Domecq, spia gaullista infiltrata nella Buoncostume, che la tiene sotto ricatto usandola come informatrice. Gli eventi bellici incalzano, il Terzo Reich ha i giorni contati, quando Domecq ingaggia un serrato duello a distanza con la Gestapo per portare a termine una delicata missione, scoprendo le complicità sommerse di una società sedotta dal potere. Mentre l’aria di cambiamento semina il panico fra i collaborazionisti e Dora paga l’amaro prezzo di una vita di inganni, Domecq intreccia il suo destino alle vicende di quelli che perdono, di quelli che fuggono, di quelli che cambiano prontamente bandiera, e di quelli che si ritrovano sempre, chiunque abbia la meglio, nel campo dei vincitori.


copertina Il ladro di Maigret / Georges Simenon ; traduzione di Elda Necchi
Simenon, Georges
Milano : Adelphi, 2009 173 p. ; 20 cm

Il tempo passa per tutti, ma non per Maigret. Lavora alla Polizia giudiziaria da trent’anni, la pensione non è lontana, e la signora Maigret sta persino prendendo lezioni di guida in modo che durante il fine settimana possano raggiungere più facilmente Meung-sur-Loire e la loro casa di campagna. Eppure il commissario non ha affatto perso la sua miracolosa capacità di prendersi a cuore ogni inchiesta come fosse la prima, di assorbire come una spugna l’atmosfera degli ambienti in cui indaga, e soprattutto di mettersi nella pelle degli altri. Persino del giovane pallido, dall’aria stanca e ansiosa, che prima lo alleggerisce del portafogli sull’autobus, poi gli rispedisce il maltolto, distintivo compreso, al Quai, e infine lo convince a seguirlo nel surreale appartamento in cui vive per mostrargli il cadavere della moglie Sophie, freddata la notte prima con un colpo di rivoltella alla testa. Fragile, tormentato, geniale, aspirante romanziere o forse sceneggiatore, François Ricain detto Francis si aggrappa a Maigret come a una zattera e lo trascina in un milieu di giovani intellettuali ambiziosi, squattrinati e ribelli, che si accompagnano a ragazze dai capelli cotonati e l’espressione imbronciata, passano le loro notti tra fumo e alcol e sembrano fregarsene di tutto e di tutti. Di rado qualcuno ha incuriosito Maigret quanto Francis. Con lui si mostra stranamente comprensivo, quasi indulgente. E c’è una ragione segreta: che avrebbe fatto lui se avesse avuto un figlio come Francis?


copertina Il labirinto d’acqua : romanzo / Eric Frattini ; traduzione di Addolorata De Micheli e Linda Barbieri
Frattini, Eric
[s.l.] : Nord, 2010 494 p. ; 21 cm

La chiave di una cassetta di sicurezza custodita in una banca di New York è l’enigmatica eredità che la giovane archeologa Afdera Brooks ha ricevuto dalla nonna, una collezionista d’arte ben nota per la sua stravaganza. E il contenuto della cassetta è un autentico rompicapo: un manoscritto, composto da antichissimi fogli di papiro, e un diario, in cui è raccontata la storia di quello strano reperto. Ma Afdera non può immaginare che, per anni, quella banca è stata tenuta costantemente sotto controllo dal Circolo Octagonus, un ordine occulto del Vaticano che protegge da secoli le istituzioni ecclesiastiche e che è autorizzato a far ricorso a qualunque mezzo, lecito e illecito, per difendere l’integrità della Chiesa. Infatti quel manoscritto è l’unica copia esistente del Vangelo di Giuda, un testo che, se correttamente interpretato, dimostrerebbe l’inganno su cui è stata fondata la religione cattolica. Armata di pochi, labili indizi, ma decisa a scoprire il mistero celato in quelle pagine, Afdera inizia una ricerca che la porterà da Ginevra ad Alessandria d’Egitto, da Antiochia ad Acri, sempre seguita e minacciata dalla longa manus del Circolo Octagonus. Ma sarà soltanto a Venezia, il “labirinto d’acqua”, che la verità riuscirà a emergere. E, con essa, il segreto più inquietante della Storia…


copertina Prigionieri del paradiso / Arto Paasilinna ; traduzione di Marcello Ganassini
Paasilinna, Arto
Milano : Iperborea, 2009 199 p. ; 20 cm

Un aereo su cui viaggia una missione dell’ONU è costretto a un ammaraggio di fortuna in un angolo sperduto dell’arcipelago indonesiano. I superstiti – una colorita combriccola di infermiere svedesi, taglialegna e ostetriche finlandesi, medici norvegesi e piloti e hostess inglesi – riescono per miracolo a raggiungere una spiaggia circondata da una giungla impenetrabile. Superato lo sconforto iniziale e pur senza perdere la speranza di un ritorno a casa, la comunità di naufraghi si dedica con crescente allegria all’organizzazione della sopravvivenza sull’isola: anche se il soggiorno sarà provvisorio, perché non allietarlo con quell’indispensabile superfluo che dà sapore alla vita? Un frigorifero ricavato dai giubbotti salvagente, una sauna, un consultorio per la diffusione dei metodi contraccettivi o, perché no, una distilleria clandestina. E se proprio alla fine bisogna salvarsi perché non farlo lanciando un grandioso S.O.S. allo spazio? Un governo democraticamente eletto stabilisce le regole della comunità: ridistrubuzione della ricchezza, assistenza medica gratuita, niente denaro e casa per tutti. Gli abitanti, giorno dopo giorno riescono a creare a un’assurda quanto equa micro-società ideale. Grazie al suo humour irriverente e ai suoi personaggi ribelli, Paasilinna rivisita il topos letterario dell’isola deserta e sembra dire, tra le righe, che i nordici anche messi su un’isola sperduta finiscono comunque per costruire una società giusta e comunitaria.


copertina La rilegatrice del fiume / Anne Delaflotte Mehdevi ; traduzione di Francesco Bruno
Delaflotte Mehdevi, Anne
[s.l.] : Frassinelli, 2010 241 p. ; 21 cm

Nella quiete della Dordogna, nella casa del nonno affacciata sul fiume, lontana dalla mondanità di una promettente quanto arida carriera diplomatica nella metropoli parigina, Mathilde ha trovato finalmente la sua vocazione: si è dedicata all’attività di famiglia, la legatoria di libri antichi. Cuoio, pelle, fibra di legno, foglie d’oro e pigmenti, con i loro profumi evocativi e inebrianti, sono ora i compagni di vita della giovane donna che restaura con attenta passione le opere che le vengono affidate. E niente sembra scalfire i suoi ritmi tranquilli. Finché, una mattina, qualcuno bussa alla porta. Quando Mathilde apre, davanti a lei si presenta un affascinante sconosciuto, zuppo di pioggia, concitato e insistente, che le chiede di rilegare un prezioso volume in pessime condizioni. Mathilde accetta, sperando in cuor suo di poter rivedere quell’uomo dalla bellezza sconvolgente, sparito nella cortina di pioggia che non cessa di cadere. Ma il giorno dopo scopre che il giovane è stato travolto da un camion ed è morto all’ospedale. Adesso lei ha tra le mani un oggetto che non le appartiene e desidera solo restituirlo. Perciò, cerca al suo interno una traccia, un indizio, un segno. E trova soltanto una serie di tavole che ossessivamente ritraggono un santuario.


copertina L’ ipnotista : romanzo / di Lars Kepler ; trauzione di Alessandro Bassini
Kepler, Lars
Milano : Longanesi, 2010 585 p. ; 23 cm

Si chiama Erik Maria Bark e era l’ipnotista più famoso di Svezia. Poi qualcosa è andato terribilmente storto e la sua vita è stata a un passo dal crollo. Ha promesso pubblicamente di non praticare mai più l’ipnosi e per dieci anni ha mantenuto quella promessa. Fino a oggi. Oggi è l’8 dicembre, è una notte assediata dalla neve e è lo squillo del telefono a svegliarlo di colpo. A chiamarlo è Joona Linna, un commissario della polizia criminale con l’accento finlandese. C’è un paziente che ha bisogno di lui. È un ragazzo di nome Josef Ek che ha appena assistito al massacro della sua famiglia: la mamma e la sorellina sono state accoltellate davanti ai suoi occhi, e lui stesso è stato ritrovato in un lago di sangue, vivo per miracolo. Josef è ricoverato in grave stato di shock, non comunica con il mondo esterno. Ma è il solo testimone dell’accaduto e bisogna interrogarlo ora. Perché l’assassino vuole terminare l’opera uccidendo la sorella maggiore di Josef, scomparsa misteriosamente. C’è solo un modo per ottenere qualche indizio: ipnotizzare Josef subito. Mentre attraversa in auto una Stoccolma che non è mai stata così buia e gelida, Erik sa già che infrangerà la sua promessa. Accetterà di ipnotizzare Josef. Perché, dentro di sé, sa di averne bisogno. Sa quanto gli è mancato il suo lavoro. Sa che l’ipnosi funziona. Quello che l’ipnotista non sa è che la verità rivelata dal ragazzo sotto ipnosi cambierà per sempre la sua vita. Quello che non sa è che suo figlio sta per essere rapito.


copertina La pianista bambina / Greg Dawson
Dawson, Greg
Milano : Piemme, 2010 279 p. ; 21 cm

Per cinquant’anni della sua vita, il 25 dicembre Greg ha festeggiato con la famiglia il Natale e il compleanno di sua madre. E neppure un giorno, per mezzo secolo, ha sospettato quale enorme segreto potesse nascondersi dietro le candeline soffiate, i regali e gli addobbi. Un segreto che sua madre, a più di ottant’anni, decide di svelare. Ed è così, all’improvviso, che la storia, la Grande Storia, entra nella vita di Greg, con un consunto spartito di Chopin che la donna, musicista di talento, conserva religiosamente. Il racconto inizia molto tempo prima, in Ucraina, dove la piccola Zhanna, sostenuta dal padre, un pasticciere di Minsk, studia pianoforte rivelando da subito un talento non comune. Ma quando, nel 1941, i tedeschi invadono l’Ucraina e moltissimi ebrei, compresa la sua famiglia, vengono deportati verso i campi di sterminio, il suo sogno di bambina si trasforma in incubo. «Ci hanno messi in colonna, diretti a nord. Sapevamo che ci avrebbero uccisi, perché a nord non c’era niente. Mio padre allora mi diede la sua giacca e mi disse: ‘Non m’importa come, ma vivi’». Da quel giorno, Zhanna non sarà più Zhanna. Si chiamerà Anna, invece. Avrà un nuovo atto di nascita, un nuovo compleanno, una nuova religione. Solo quello spartito di Chopin nascosto sotto i vestiti a proteggerla dalla follia e dall’orrore del mondo, unico brandello di infanzia che le è rimasto.


copertina Il caratteraccio : come (non) si diventa italiani / Vittorio Zucconi
Zucconi, Vittorio
Milano : Mondadori, 2009 243 p. ; 23 cm

Perché siamo come siamo, noi italiani? Perché ci piacciamo sempre di meno e cominciamo a trovarci antipatici? Che cosa è accaduto nella nostra storia nazionale, da Porta Pia alle Veline, che ha fatto di noi quello che siamo diventati: rissosi, astiosi, perennemente arrabbiati contro gli altri e sfacciatamente ipocriti, capaci di celebrare il Family Day un giorno e di tradire la stessa Family il giorno dopo? Vittorio Zucconi sceglie, fra i tanti possibili, dieci eventi chiave della storia d’Italia – dalla presa di Roma alla Grande Guerra, dal fascismo al boom economico, da Tangentopoli a Berlusconi, passando per la tv di Mike Bongiorno, i furgoncini Ape e la “gioiosa macchina da guerra” post comunista – in cerca di quel “cromosoma storto” che non ha permesso di “fare gli italiani”. Sì, perché l’homo italicus, incline a denigrarsi con passione, ha ormai maturato la certezza di non possedere un vero carattere nazionale, ma un caratteraccio. Prendendo spunto da un ciclo di “lezioni americane” tenute agli studenti di una prestigiosa università del Vermont, il Middlebury College, Zucconi mette da parte, rispettosamente, Boccaccio e Cavour per rivisitare, con la sua ironia affettuosa tessuta di esperienze personali e con la coscienza di rivolgersi non ad accademici, ma a chi dello storia italiana sa molto poco (cioè quasi tutti), pregiudizi e cliché sul dramma pirandelliano degli italiani in cerca di se stessi.


copertina Viva le torte! dolci e salate / Ernst Knam
Knam, Ernst
Lodi : Bibliotheca culinaria, 2009 64 p. . ill. ; 20 cm

Dal 1992 quando aprì la sua Antica Arte del Dolce, Ernst Knam incanta i Milanesi con il suo singolare modo di interpretare la pasticceria. Le sue torte, dolci e salate, con le loro intriganti combinazioni di sapori e aromi, sono subito diventate oggetti cult: desiderate, prenotate, fotografate e copiate. Nella città della moda, dove l’estetica non passa mai inosservata, la purezza e il rigore dello stile Knam furono subito apprezzati, anche da chi non si concede (quasi) mai un dolce. In queste pagine ha raccolto 28 delle sue torte preferite. Dando prova della grande versatilità delle versioni salate, spazia dalle torte rustiche (Patate e parmigiano, La pasqualina rivisitata) a quelle eleganti (Scarola e salmone affumicato, La torta di riso Gualtiero Marchesi), ma riserva anche qualche sorpresa (Tatin di cipolle, Polenta nera con calamaretti). E le dolcezze? Ce ne sono per ogni sfumatura di golosità, dalla delicata Torta con crema al limone alla lussuosa Torta all’arancia e cioccolato, dal semplice Crumble di albicocche all’esotica Torta di frangipane all’olio d’oliva e banane.


copertina Il primo giorno / Marc Levy ; traduzione di Valeria Pazzi e Paola Vitale
Lévy, Marc <1961- >
Milano : Rizzoli, 2010 429 p. ; 23 cm

Keira scruta l’orizzonte ancora buio oltre il deserto etiope: il sole sta per sorgere sugli scavi del campo archeologico. In quelle stesse ore, Adrian alza ancora una volta gli occhi alle stelle: attorno a lui la sconfinata notte cilena avvolge i telescopi del più imponente progetto di astronomia mai realizzato. Ma questa non è una notte qualunque. È l’inizio di un lunghissimo viaggio. Perché Adrian e Keira, astronomo lui, archeologa lei, sono da tempo, in modi diversi, in cerca di una risposta alla domanda che riempie i loro sogni: “Dove comincia l’alba?”. Sarà quella notte, complice il destino, a incrociare magicamente le loro vite, mettendoli sulle tracce di un misterioso oggetto che potrebbe condurli alla verità che cercano: un monile a specchio, nero e luccicante, parte di una mappa perduta in grado di riflettere la volta celeste com’era quattrocento milioni di anni fa. Per ricomporre il puzzle, Keira e Adrian dovranno addentrarsi nei territori più impervi del pianeta, dalle isole Andamane alla catena dei monti Qinling, in Cina, affrontando insieme un’avventura entusiasmante e pericolosa. Senza sapere che sulle loro tracce c’è un nemico occulto e potentissimo, deciso a cancellare la possibilità che l’uomo aspetta da sempre: conoscere il mistero delle proprie origini.


copertina Perché l’amore qualche volta ha paura / Guillaume Musso ; traduzione di Laura Serra
Musso, Guillaume
[Milano] : Sperling & Kupfer, 2010 305 p. ; 23 cm

San Francisco, estate 1995. Gabrielle ha vent’anni, frequenta il terzo anno di università a Berkeley. Martin si è appena laureato in legge alla Sorbona, ed è in vacanza negli Stati Uniti. Si amano, con l’intensità della prima volta, quando ci si crede ancora. E come vivere un grande sogno, ebbri di felicità ma anche di paura. Paura di soffrire. Perché Martin deve tornare a casa, a Parigi. Non può più rimandare, come già ha fatto in passato, cedendo all’irresistibile richiamo di quel Resta ancora sussurrato fra i singhiozzi da Gabrielle. Così la realtà, alla fine, ha la meglio. Ed è brutale, e fa male. Parigi, settembre 1995. Il cielo è nero, è già autunno qui. Martin è appena atterrato e di colpo detesta il suo Paese, perché non è quello di Gabrielle. Per la prima volta si rende conto che stanotte non dormirà con lei. Allora le telefona, subito. E le scrive. A quei tempi una lettera d’amore impiegava dieci giorni per arrivare oltreoceano. Allora, quando si scriveva “Ti amo”, bisognava aspettare tre settimane la risposta. E, a vent’anni, aspettare tre settimane è assolutamente disumano. A poco a poco, le lettere di Gabrielle si fanno sempre più rare, finché non arrivano più. Natale si avvicina, e Martin le scrive un’ultima lettera, accompagnata da un biglietto aereo per New York datato 24 dicembre.


copertina La tempesta : il mistero di Giorgione : romanzo / Paolo Maurensig
Maurensig, Paolo
[s.l.] : Morganti, 2009 200 p. ; 22 cm

Il protagonista del romanzo, un regista, giunge a Venezia per girare un film tratto dal Carteggio di Aspern di Henry James. Qui incontra una giovane donna che gli confiderà che, in un palazzo sulla Laguna, sono custoditi dei taccuini inediti di Henry James. Nelle pagine di questi lo scrittore americano, durante i suoi lunghi soggiorni a Venezia, aveva appuntato notizie sulla figura misteriosa del Giorgione e, in particolar modo, sul suo quadro più enigmatico: quello conosciuto come La tempesta. Il regista, attratto non solo dalla bellezza della giovane donna ma anche dal desiderio di possesso per quegli inediti scritti jamesiani, instaurerà con lei un intenso rapporto affettivo. Parallelamente, nel romanzo, attraverso salti spazio-temporali a ritroso nel tempo, Paolo Maurensig ?mostra? lo scrittore inglese redarre i taccuini giorgioneschi, mentre, in compagnia della sua protetta vivrà una storia d’amore, legata anch’essa alla forza evocativa della celebre opera giorgionesca. Attraverso una concezione circolare del tempo i protagonisti delle due storie, legati dall?amore per l’Arte e per la vita, si alternano, quali attori sulla scena di una Venezia ottocentesca e odierna. In questi due teatri esistenziali i protagonisti vedranno le loro vite influenzate dalla presenza perturbante e misteriosa del pittore Giorgione, personaggio scomodo e complesso, scomparso misteriosamente dalla scena del mondo come misteriosamente era vissuto. Verrà indagato, puntualmente raccontato e interpretato, attraverso la sua pittura e l?intensa esperienza estetica che ne deriva. Uno dei più valenti e criptici artisti del Rinascimento veneto, attraverso Paolo Maurensig mostra al lettore la sua assoluta complessità e l?innegabile mistero che ancora lo avvolge. In assoluto il più bel romanzo di Paolo Maurensig.


copertina Ausländer / Paul Dowswell ; traduzione di Marina Morpurgo
DOWSWELL, Paul
Milano : Feltrinelli, 2010 301 p. ; 22 cm

1939 Polonia: i genitori di Piot vengono uccisi dai nazisti e Piot mandato in un orfanotrofio; ma il bambino ha i capelli biondi e gli occhi azzurri, sembra un perfetto ariano e può essere adottato. Così avviene. Diventato Peter, il piccolo arriva a Berlino ed entra a far parte della famiglia del dottor Keltenbach, un potente funzionario nazista che lo educa a diventare un giovane tedesco. Ma Peter sa leggere in quello che accade attorno a lui e sa riconoscere la realtà drammatica che i nuovi genitori contraffanno, decide quindi di fare una scelta molto coraggiosa, la più difficile che si può fare a Berlino nel 1942: lasciarsi coinvolgere dalla resistenza tedesca.


copertina Il gusto proibito dello zenzero / Jamie Ford
Ford, Jamie
Milano : Garzanti, 2010 372 p. ; 23 cm

Seattle. Nella cantina dell’hotel Panama il tempo pare essersi fermato: sono passati quarant’anni, ma tutto è rimasto come allora. Nonostante sia coperto di polvere, l’ombrellino di bambù brilla ancora, rosso e bianco, con il disegno di un pesce arancione. A Henry Lee basta vederlo aperto per ritrovarsi di nuovo nei primi anni Quaranta. L’America è in guerra ed è attraversata da un razzismo strisciante. Henry, giovane cinese, è solo un ragazzino ma conosce già da tempo l’odio e la violenza. Essere picchiato e insultato a scuola è la regola ormai, a parte quei pochi momenti fortunati in cui semplicemente viene ignorato. Ma un giorno Henry incontra due occhi simili ai suoi: lei è Keiko, capelli neri e frangetta sbarazzina, l’aria timida e smarrita. È giapponese e come lui ha conosciuto il peso di avere una pelle diversa. All’inizio la loro è una tenera amicizia, fatta di passeggiate nel parco, fughe da scuola, serate ad ascoltare jazz nei locali dove di nascosto si beve lo zenzero giamaicano. Ma, giorno dopo giorno, il loro legame si trasforma in qualcosa di molto più profondo. Un amore innocente e spensierato. Un amore impossibile. Perché l’ordine del governo è chiaro: i giapponesi dovranno essere internati e a Henry, come alle comunità cinesi e, del resto, agli americani, è assolutamente vietato avere rapporti con loro. Eppure i due ragazzini sono disposti a tutto, anche a sfidare i pregiudizi e le dure leggi del conflitto.


copertina Il flagello di Horus : romanzo / Elizabeth Peters
Peters, Elizabeth
[s.l.] : Nord, 2010 465 p. ; 23 cm

Egitto, 1911. Ormai Amelia Peabody si è rassegnata: ancora una volta, per colpa del marito Radcliffe Emerson – del suo temperamento focoso e della sua scarsa inclinazione alla diplomazia – dovrà condurre una campagna di scavi in una zona nient’affatto promettente. Ciò che Amelia non può tollerare, però, è l’uragano di calunnie che rischia di abbattersi sulla sua famiglia. Così, quando David – migliore amico del figlio Ramses e novello sposo della nipote Lia – viene sospettato di contrabbandare preziosi reperti archeologici, lei non indugia neppure un istante a lanciarsi in un’indagine per fugare quelle basse insinuazioni. Ma ben presto la situazione precipita: il cadavere di una donna americana viene infatti ritrovato proprio nella zona di scavi assegnata agli Emerson e gli altri archeologi, già convinti che David sia un malfattore, non esitano ad accusare di omicidio l’intera famiglia. E, proprio quando sembra che le cose non possano andare peggio, un misterioso ragazzino si presenta alla porta di Amelia, riappare suo nipote Percy – malvagio, razzista e codardo come non mai – e qualcuno si prepara a mettere a segno un colpo mortale…


copertina Il grande libro della geografia / [testi: Elena Gatti, Cristina Giannella, Cinzia Rando]
GATTI, Elena
Assago : Touring junior, 2009 191 p. (alcune ripieg.) : ill. ; 30 cm.

Un libro-atlante che presenta con una veste nuova e riccamente illustrata la scienza che studia la Terra e l’ambiente naturale e umano. Scritto in forma semplice e divulgativa, il volume spazia tra le tante discipline che rientrano nella definizione Geografia con una duplice finalità: illustrare temi e strumenti di questa scienza, con argomenti, dati e curiosità di carattere culturale, tecnico, storico e artistico; descrivere la Terra come pianeta, come ambiente e come territorio abitato e trasformato dall’uomo. A partire dall’espressione cartografica, emergono quindi i vari aspetti morfologici e antropici, economici, ambientali, politico-religiosi, turistici del pianeta. Quattro inserti speciali, i Focus, sono dedicati ad altrettante questioni di portata globale: Esplorazioni e grandi viaggi di scoperta; Aree protette e specie in pericolo; Geografia e letteratura (luoghi e itinerari legati al mito o a personaggi reali) e Grandi opere dell’uomo (civili, d’arte e d’architettura). Costante l’accento sulle tematiche ambientali, sulla cultura del viaggio e sui collegamenti all’attualità che rendono la geografia una conoscenza viva, curiosa e interessante. Ricco di carte geografiche e mappe tematiche, il volume è vivacemente illustrato con disegni e fotografie. Età di lettura: da 12 anni.


copertina La vera storia di Tom Trueheart : giovane eroe / Ian Beck ; traduzione di Francesca Capelli
BECK, Ian
Cinisello Balsamo : San Paolo, 2009 289 p. : ill. ; 22 cm

Tom Trueheart è il più giovane rampollo dei Trueheart, una famosa famiglia di eroi dediti alle avventure nella Terra delle Storie. I suoi sei fratelli, sei leggendari ed eroici Jack, hanno portato a termine tutte le più ardue, terrificanti, romantiche ed eccitanti avventure accadute, fino ad allora. Sono dei veri eroi. Ma Tom è diverso. Porta nel cuore un angoscioso segreto: non è per niente coraggioso. Un giorno, uno a uno, i suoi fratelli si trovano in pericolo, e le storie non arrivano al loro lieto fine: Biancaneve resta addormentata,Cenerentola continua a passare lo straccio nella casa delle sorellastre. Pare proprio che stia per avere inizio una missione per Tom… È il primo volume di una trilogia. Età di lettura: da 8 anni.


copertina Protocollo / Carlo Lucarelli e Marco Bolognesi
Lucarelli, Carlo
Torino : Einaudi, 2009 1 v. : in gran parte ill. ; 28 cm

In un faldone, il “Protocollo” appunto, vengono ritrovati in un futuro non molto lontano una quantità di strani materiali – biglietti di viaggio, fatture, ricevute, biglietti. Una grande azienda produttrice di protesi oculari che rendono la vista più acuta e nitida, è al centro di una macchinazione che impedisce alle persone di trendersi conto come sia davvero la realtà: grottesca e orribile. A un uomo che deve farsi revisionare le protesi arrivano da una fantomatica Resistenza, messaggi che lo guidano fino alla sede della multinazionale. Qualcuno sta dominando il mondo attraverso il controllo dei sensi? E perché solo le donne sembrano in grado di resistere, diventando combattenti e guerrigliere? Sono forse la vera razza superiore?. Lara Croft e le arti marziali, i temi cari a Philip K. Dick, Matrix e Blade Runner fusi insieme in un romanzo che riunisce le caratteristiche della graphic novel, del fumetto, e della videoarte di Marco Bolognesi.


copertina Nome in codice “Jolanta” : l’incredibile storia di Irena Sendler, la donna che salvò 2500 bambini dall’Olocausto / Anna Mieszkowska
Mieszkowska, Anna
Cinisello Balsamo : San Paolo, 2009 295 p., [8] c. di tav. : ill. ; 22 cm

Irena Sendler (1910-2008) partecipò alla resistenza polacca durante la seconda guerra mondiale. Attivista del movimento clandestino Zegota, era assistente sociale di professione. Come tale aveva accesso al ghetto di Varsavia, dal quale riuscì a salvare circa 2500 bambini. Numerosi i sotterfugi utilizzati: fughe con il tram, le ambulanze, attraverso cunicoli sotterranei, persino passando per il palazzo di giustizia o le fognature. Posti in salvo i bambini, Irena forniva loro documenti falsi e si occupava di trovare un alloggio presso famiglie cristiane, conventi e orfanotrofi. Nel 1943 fu arrestata dalla Gestapo, che però non si rese conto dell’importanza della persona che aveva in mano: sottoposta a tortura, non rivelò l’esistenza della Zegota e non tradì i suoi compagni. Condannata alla fucilazione, riuscì a fuggire grazie all’aiuto della resistenza polacca. Il 15 dicembre 1965 Irena Sendler fu riconosciuta dallo Yad Vashem Giusta tra le Nazioni. La sua vicenda venne riscoperta nel 1999 da quattro ragazze della cittadina americana di Uniontown, nel Kansas, le quali allestirono uno spettacolo teatrale, “La vita in un barattolo”, che portò alla ribalta internazionale la sua storia.


copertina A passo d’uomo : ricordi, incontri e riflessioni tra storia e attualità / Joaquín Navarro-Valls
Navarro-Valls, Joaquìn
Milano : Mondadori, 2009 249 p. ; 23 cm

Joaquin Navarro-Valls è uno dei collaboratori più conosciuti di papa Giovanni Paolo II. Direttore della pontificia Sala Stampa dal 1984 al 2006, il suo volto e le inflessioni iberiche del suo parlare richiamano immediatamente alla nostra memoria immagini, occasioni, momenti storici di cui papa Wojtyla è stato protagonista, e Navarro-Valls testimone d’eccezione. In questo libro, che raccoglie i suoi articoli pubblicati con regolarità sul quotidiano “la Repubblica” insieme a numerosi brani, si trova la traccia tangibile del suo percorso, e insieme il suo contributo alla riflessione sui temi e i problemi della nostra contemporaneità. Attraverso il racconto degli incontri con i protagonisti della grande storia (Gorbacev, Madre Teresa di Calcutta, Fidel Castro), ma anche della vita quotidiana di Giovanni Paolo II, Navarro-Valls apre le porte della sua esperienza di vita.


copertina L’ amore e altri luoghi impossibili / Ayelet Waldman ; traduzione di Cinzia Antonioli e Giovanna Scocchera
Waldman, Ayelet
Milano : Rizzoli, 2010 334 p. ; 23 cm

A Central Park, ci sono angoli che Emilia Greenleaf attraversa a occhi bassi, col passo svelto di chi vor-.rebbe essere già lontano; sono quei luoghi impossibili fatti di scivoli e altalene, bambini allegri e mamme sorridenti. Emilia non può più avere nulla di tutto questo: la sua bambina se n’è andata per sempre, e a lei non restano che i cocci taglienti dell’amore perduto, e una rabbia che prende tutto lo spazio. A farne le spese è il piccolo William, cinque anni, figlio di suo marito – un bambino saputello e indisponente, con una straordinaria capacità di portare alla disperazione la sua nuova “mamma”. Costruire un rapporto con lui ha tutta l’aria di un’impresa senza speranza, tanto più che William ha un difetto imperdonabile: non potrà mai sostituire la figlia che Emilia ha perduto. Eppure, a volte l’amore e la felicità si nascondono nei luoghi e nelle persone più insospettabili: e sarà proprio attraverso William, in fondo nient’altro che un bambino in cerca d’affetto, che il destino offrirà a Emilia un’altra possibilità di provare amore. Con spiazzante sincerità, Ayelet Waldman – la scrittrice che diede scandalo dichiarando di amare il marito più dei suoi figli – esplora in questo coraggioso romanzo le sfumature più intime e segrete dell’amore materno e dell’animo femminile. Parlandoci con straordinaria lucidità del dolore, della fragilità, delle inconfessabili paure di una madre.


copertina Su nella stanza di Honey / Elmore Leonard ; traduzione di Luca Conti
LEONARD, Elmore
Torino : Einaudi, 2009 318 p. ; 21 cm

Detroit, ultimi mesi della Seconda guerra mondiale. La bella Honey Deal ottiene il divorzio dal marito, Walter Schoen, un macellaio che si spaccia per il fratello gemello di Heinrich Himmler, quando si rende conto della sua clamorosa e irrecuperabile stupidità. Sulla scena piomba l’Hot Kid Carl Webster, adesso sulle tracce di due gerarchi nazisti fuggiti da un campo di prigionia dell’Oklahoma, e sicuro della complicità di Schoen nell’evasione. Per scoprire il nascondiglio dei nazisti Carl riesce a tirare dalla sua parte la biondissima Honey e i due si ritrovano ben presto coinvolti nelle attività di una cellula spionistica tedesca… Dopo una serie di incontri e scontri, spesso di rara comicità, la movimentata resa dei conti avrà luogo nell’appartamento di Honey, tra il divano del soggiorno e la camera da letto.


copertina Blu oltre la prua : romanzo / di Patrick O’Brian ; traduzione di Paola Merla
O’Brian, Patrick
Milano : Longanesi, 279 p. : ill. ; 21 cm

Napoleone è stato sconfitto a Waterloo e la pace avrà come conseguenza la diminuzione dell’equipaggio del capitano Aubrey e il ridimensionamento delle sue prospettive di carriera. Dopo che la “Surprise” ha rischiato quasi di affondare nel suo viaggio verso il Sud America – dove Aubrey e l’inseparabile Stephen Maturin si sono recati per aiutare il Cile nella lotta per l’indipendenza dalla Spagna – il ritardo causato dai lavori di riparazione della nave rischia di provocare gravi conseguenze… La spedizione in Sud America è un’impresa disperala, e solo l’audace iniziativa di Jack di attaccare la flotta spagnola, nettamente superiore, darà vita a una spettacolare battaglia navale che determinerà il destino del Cile e quello dello stesso Aubrey.


copertina La dama del Kashmir / Francisco González Ledesma ; traduzione di Silvia Sichel
GONZALEZ LEDESMA, Francisco
[Vicenza] : Giano, 2009 253 p. ; 21 cm

Tutto ha inizio da una sedia a rotelle, immersa nel buio sul marciapiede deserto di un vicolo di Barcellona. Francisco Balmes detto Paquito, rappresentante di bigiotteria sposato e senza figli, ha la sfortuna di passare da quelle parti e di incrociare lo sguardo dell’uomo che è sopra quella sedia: un invalido ancora ben messo, con belle braccia muscolose, collo taurino e un’aria di solitudine, quasi di tristezza antica. Come una suora della carità, Paquito aiuta l’uomo ad attraversare la strada. Tutto precipita in pochi istanti: nel punto più buio del vicolo l’invalido si alza in piedi. Niente più sedia a rotelle, niente più gambe che cedono. Solo le braccia muscolose, il collo taurino, lo sguardo cattivo. Piazzandogli la lama di un coltello alla gola, l’uomo gli intima di dargli tutto. Paquito gli consegna portafogli, fermacravatta, un anello, ogni cosa che possiede… eccetto un rubino, grande e rosso come un’ultima lacrima di Cristo, che porta alla mano sinistra. Per difendere quel rubino, Paquito muore: un taglio netto al pomo d’Adamo cosparso di Eau de Rochas. Seguendo le tracce di quel gioiello, in un’inchiesta in cui si susseguono una serie di omicidi inspiegabili.


Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: