• Ultimi arrivi

  • Prossimi eventi

    Nessun evento in arrivo

  • Archivi

  • luglio: 2009
    L M M G V S D
    « Giu   Ago »
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
  • Categorie

  • Da leggere in Rete!

  • Commenti recenti

    Una sitografia per i… su La Shoah raccontata ai (e dai)…
    dariotommaseo su I PAESI SI RACCONTANO, L…
    Accademia europea di… su MANGA OPEN DAY
    fb hacker online su Cuba, que linda es Cuba, mostr…
    a main hobbies su CITTADINI O SUDDITI? RIFLESSIO…
  • RSS Ultime recensioni

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
  • Amaci!

    Add to Technorati Favorites

    Culture Blogs - Blog Catalog Blog Directory

Verso la Luna #2

Continua il nostro viaggio verso la Luna: il 16 luglio di quarant’anni fa, alle 15.32 (ora italiana), partiva la missione Apollo 11 diretta sul nostro satellite. L’epopea iniziava con il lancio di un razzo da 3000 tonnellate con a bordo 3 astronauti: Neil Armstrong, Buzz Aldrin e Michael Collins. I primi due avrebbero messo piede sulla superficie lunare, mentre Collins sarebbe rimasto in orbita ad attendere il loro rientro.

Anche noi oggi, quarant’anni dopo, possiamo seguire la Missione in diretta: We Choose The Moon è un sito interattivo, voluto dalla J.F. Kennedy Presidential Library & Museum, dove in questo momento siamo in fase di prelancio. Ci sono anche widget per seguire gli eventi direttamente dal desktop del nostro computer, e link da condividere su blog e social network.

Oggi vi suggeriamo anche la stupenda galleria fotografica “Remembering Apollo 11” del blog The Big Picture, uno dei migliori siti di fotogiornalismo della Rete: quaranta fotografie che hanno fatto la Storia.

Ed ecco tre titoli in tema, davvero interessanti, dal catalogo del Csbno: romanzi ambientati al tempo del primo allunaggio, oppure in qualche modo legati a quel magico momento.

Il vento della Luna / Antonio Muñoz Molina

Aprile 1969. A Magina, sonnacchiosa cittadina andalusa, un ragazzino attende con il fiato sospeso l’invio del primo uomo sulla luna. Un filo sottile e tenace lega quel bambino all’equipaggio dell’Apollo 11, nella lontanissima America: lo sguardo rivolto al medesimo corpo celeste e al misterioso futuro che si cela dietro il suo volto. Dal suo minuscolo lembo di Europa, stretto da una fosca dittatura che sembra trattenere e smorzare ogni libera espansione della mente e dell’animo, il nostro giovanissimo protagonista tenta con tutte le forze della sua verde immaginazione di sentirsi parte di un evento che si propone inequivocabilmente come simbolo supremo della potenza e della creatività del pensiero umano. Alle note intense e liriche di un romanzo profondamente autobiografico, Munoz Molina unisce così gli accenti di una dolente riflessione sull’angustia della Spagna franchista degli anni Sessanta. Libertà e oppressione, Europa e America, passato e futuro dell’umanità si intrecciano magicamente alle trasformazioni profonde di un corpo e di un’anima adolescenti, regalandoci una vicenda di formazione delicata e profonda.

Che ne è stato di te, Buzz Aldrin? / Johan Harstad

In un mondo in cui tutti vorrebbero stare sotto ai riflettori per almeno un quarto d’ora di celebrità, Mattias ha scelto di vivere nell’ombra e apparire il meno possibile: non tutti vogliono essere il numero uno, come Buzz Aldrin, il secondo uomo sulla Luna, che ha svolto la sua missione, ha messo piede sul satellite dopo Neil Armstrong ed è scomparso nella folla: chi si ricorda di lui? Nessuno tranne Mattias: per lui l’astronauta è un idolo, simbolo di tutti coloro che fanno la loro parte senza reclamare attenzione, piccole, indispensabili ruote del grande ingranaggio. E Mattias non chiede altro che coltivare il proprio giardino – letteralmente, dato che lavora in un vivaio avere una vita normale insieme a Helle, la ragazza che ama dal liceo: allora, e solo per farsi vedere da lei, Mattias è salito una volta sul palco e ha cantato con la voce straordinaria che aveva sempre nascosto a tutti. Ha sempre rifiutato gli inviti dell’amico Jørn, che lo voleva a tutti i costi come cantante nella sua band: il ruolo di frontman non fa certo per lui. È l’estate del 1999, l’anno prima che inizi il futuro, il tempo è passato e l’esistenza felicemente anonima di Mattias sembra sempre più un riparo dagli altri e dalla vita. Fino a quando Helle lo lascia, il vivaio chiude, e Mattias si ritrova solo, a fluttuare fuori dalla propria orbita. Jørn sta partendo con la band per un concerto alle isole Faroe, lo vuole con sé almeno come fonico: forse perché non gli resta altro, Mattias accetta, s’imbarca, pronti al decollo…

Luna Chiara & Apollo 11 / Chiara Falcao

* Per ragazzi * Luna Chiara e Apollo 11 non vivono nello stesso paese e non si conoscono ma hanno qualcosa in comune: un’inspiegabile attrazione per la luna. Tra mille coincidenze, incontri mancati e imprevisti, si scopriranno vicini. E soprattutto, riuscirà Luna Chiara a incontrare suo padre che attende da tredici anni e non ha mai conosciuto?

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: